Le magie di Emma Hack

Questa artista ha portato il body-painting ad un livello tale che i modelli arrivano a mimetizzarsi completamente in fantastici fondali.

Sono opere oniriche quelle di Emma Hack, artista australiana quarantasettenne, che travalicano la realtà per arrivare alla dimensione del sogno.

Emma Hack realizza delle opere di body-painting trasferendo sui corpi delle modelle sfondi che passano dai dipinti naturalistici giapponesi e cinesi,a forme geometriche o astratte, a disegni realizzati direttamente dall’artista.

Il risultato è la perfetta integrazione tra corpo e sfondo, con un effetto camaleontico sorprendente.

Una volta terminato di dipingere il corpo della modella, Emma Hack mette da parte il suo io pittorico e indossa i panni di un’abile fotografa per immortalare i suoi “quadri”, regalando loro quella stabilità temporale che è negata all’arte del body-painting.

La realizzazione di un’opera prende dalle 8 alle 15 ore, con un impegno, quindi, notevole sia per l’artista, sia per le modelle e per il pubblico, visto che molte delle sue opere sono realizzate durante delle performance dal vivo.

L’artista ha anche partecipato alla realizzazione di un video musicale, del cantante australiano Gotye, video che ha realizzato, nella sua versione ufficiale, più di un milione di visualizzazioni su YouTube, e che mostra in time lapse come nasce un’opera di Emma Hack.

Non vi resta che immergervi nel mondo fantastico di questa incredibile artista, le cui opere, al momento sono abbastanza abbordabili, se ne voleste acquistare qualcuna.