il bollito

La mistica del bollito

Tra le sue tante peculiarità, il bollito ne ha una squisitissima: una sorta di cabala che prevede la ricorrenza del sette in ben tre occasioni: «Sette tagli di polpa, sette ammennicoli e sette contorni», recita la ricetta ufficiale. E non è un caso, crediamo, che nella simbologia ebraica il numero 7 indichi il trionfo attraverso […]

Rinascimento 2.0

Non soffocare la tua ispirazione e la tua immaginazione, non diventare lo schiavo del tuo modello, ammonisce Van Gogh. Ben 11 giovani sembrano aver ascoltato questo suggerimento, abbracciando la propria vocazione e allontanandosi da uno stereotipo che li dipinge sfaccendati in un mondo virtuale e lontani dalla voglia di sporcarsi le mani, di imparare un […]

Su misura totale

Basta varcare la soglia della sua bottega milanese di via Soncino 3, traversa della centrale via Torino, per capire che quella di Antonio Pio Mele non è solamente una calzoleria. Oltre che dalle armoniche forme e dai variegati pellami delle scarpe, si viene infatti colpiti da tessuti, calzascarpe, tagliasigari, tutti comunicanti un’inequivocabile autenticità. «Offro tutte […]

Così lo dipingo

Ho affrontato il tema della copertina di «Arbiter», che ho voluto chiamare «Padre e figlio – i Coetanei. Ettore e Michelangelo Olivero Pistoletto», tracciando i profili di un padre e di un figlio rappresentati ambedue però in un’età adulta. Il tempo assume in questo progetto artistico un ruolo centrale e viene rilanciato attraverso il concetto […]

Incursore del tempo

Panerai non è un orologio per tutti: anzi il suo Dna è proprio l’essere per pochi. Rimane sempre nei pensieri del collezionista di segnatempo d’epoca o militari, che lo tiene presente inoltre come orologio che potrebbe crescere nelle valutazioni, anche perché i suoi modelli più storici montano meccaniche Rolex, Maison che in questo momento sta […]

Do di petto

Caduto drasticamente in disuso nella maggioranza del pubblico a partire dagli anni 60, il gilet, o panciotto, in questi ultimi tempi sta tornando a essere sempre più richiesto. Chi invece ama la tradizione non lo ha mai dimenticato, e anzi in questi anni lo ha portato con ancor maggior orgoglio. Come ogni indumento classico è […]

M’illumino d’assenzio

La prima volta che entrò bellamente nella mia vita l’assenzio era già bello che morto. Per essere precisi era schiattato nel 1915, dimenticato. L’unica forma di morte veramente definitiva nei confronti di qualcosa della fata verde o del veleno verde che coabitavano in lui: la Prima guerra mondiale. Ottant’anni dopo, nel 1995, lo resuscitai iniziando […]

Ritratto di artista

Personalmente so di essere la continuazione di mio padre. Anzi, sono veramente mio padre. Sono come mio padre avrebbe voluto essere, forse senza saperlo. Questo anche se coscientemente non avrebbe mai immaginato di voler essere quello che sono io. Ma io lo so per lui». Il padre di nome faceva Ettore. Il figlio invece Michelangelo. […]

Prestazioni estreme

Winston Churchill nel 1935 restò talmente affascinato dalla catena montuosa dell’Atlante da dipingerne un quadro dalla terrazza dell’hotel Mamounia, a Marrakech. Purtroppo, non poté percorrere, come noi, i sentieri e i letti dei fiumi, ed esplorare fino a 2.700 metri di altezza terre e villaggi, dove vivono le popolazioni berbere, con la nuova Vokswagen Touareg, […]