Curzio Malaparte

Virilità tra semplicità e rigore

Giacca di lana blu-pescatore, pantaloni di vigogna grigi, camicia azzurra, pullover blu-notte, cravatta rossomattone, calze blu, scarpe nere. Questo era l’abbigliamento di Curzio Malaparte, quando io giunsi, d’improvviso, alla sua villa del Forte de’ Marmi: ch’è sita a pochi passi da La Capannina, ed è, all’interno, un po’ modificata e molto abbellita secondo suo gusto. […]

Gianni_Agnelli

Il poeta dell’eleganza

Il velluto è il suo «dada». Lo sceglie, quando gli viene il ghiribizzo d’una nuova giacca o d’un nuovo paio di pantaloni, con delicatezza che fa pensare al gatto di una storia di André Maurois «che si posa con grazia». E gli armadi di chiaro acero della sua villa racchiudono, di già, quarantasei giacche, quarataquattro […]